Cultura  >  La Borgata che danza

I Momenti principali del festival

Tràdere. Propone incontri aperti a confronti e riflessioni sul folk contemporaneo nei suoi molteplici aspetti, in particolare i processi culturali di trasmissione delle tradizioni nei nuovi contesti, i fenomeni della riproposta/invenzione delle tradizioni popolari, la rappresentazione e trasformazione delle identità e delle culture locali, il lavoro di ricerca, le fonti documentarie, la didattica. Tràdere è anche l’occasione per conoscere da vicino i gruppi musicali, i ricercatori e gli studiosi presenti al festival, avere informazioni sulle loro attività, sulle produzioni discografiche ed editoriali, apprendere i passi base di alcune delle danze eseguite durante la manifestazione.
Vagatrìo, Federica Giorgetti, 2017
Girotondo e Borgosteria danno il via ai momenti conviviali del Festival: sono l’invito a bisbocciare in allegria, a bere e mangiare, nel fragore delle cantate e delle suonate. Le prelibatezze gastronomiche delle osterie “da Magnùl”, “da Guiròin”, “da Marascòun” a cura del Comitato Borgatavecchia; dell’osteria “La Speranza” a cura del gruppo “Agl’Azdàori ‘dla Burgàeda”; del ristorantino “Fabrica Cocktails e Cucina”.
Girotondo, Lu Trainana, Federica Giorgetti, 2017
A tutto ciò fa da contrappeso, alla mezzanotte del sabato L’Inserenata, l’appuntamento più intimo, dedicato al canto, all’ascolto puro della voce.

Balloinpiazza è la rassegna concertistica; si tiene nell’antica via Romea, lo spazio più adatto per danzare.
Borgosteria, Fulvio Cesari, 2016
Narrazioni Popolari è la sezione dedicata al dialetto e alle narrazioni orali.

Inmostra, la sezione espositiva, propone esposizioni di strumenti musicali, documenti di varia natura dedicati alle esperienze dei gruppi presenti al Festival e alle esperienze delle scuole primarie.

Tradizioni a Scuola è l’appuntamento con il mondo della scuola, in particolare la Scuola Primaria “Giosuè Carducci”, il plesso scolastico della Borgata Vecchia, da sempre attivo al Festival con contributi originali.
Tradizioni a Scuola Carducci, Federica Giorgetti, 2016
Presso il Punto informativo del Festival sono disponibili cd, editoria ed altri materiali prodotti dai gruppi partecipanti.

Info

Servizio Beni e Attivita' Culturali, Politiche Giovanili e Sport
Sede Biblioteca A. Panzini - Primo Piano
Viale Paolo Guidi, 108 – 47814 Bellaria Igea Marina
Apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00, giovedì dalle 10.00 alle 17.00

Telefono: 0541.343747 - 0541 343746
Email: a.montanari@comune.bellaria-igea-marina.rn.it
Email: g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it