Comune  >  Unità di Progetto

Por-Fesr

Il Programma operativo regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013 è stato approvato dalla Commissione europea per avvicinare la Regione Emilia Romagna agli importanti obiettivi di Lisbona e di Göteborg, obiettivi di crescita della spesa in ricerca e sviluppo, di creazione della società della conoscenza e di affermazione di condizioni diffuse di sviluppo sostenibile.
Il Comune di Bellaria Igea Marina ha usufruito di due finanziamenti europei a valere sul POR - FESR che hanno consentito la riqualificazione del porto e valorizzazione delle risorse ambientali e culturali.


Realizzazione ponte mobile ciclo-pedonale

L’intervento si estende idealmente a prosecuzione dell’Isola dei Platani e riguarda un tratto di lungo fiume e di strada adiacenti la porzione di territorio compresa tra il ponte della ferrovia e la foce del fiume Uso. L’ambito ha un’alta valenza storica e culturale in quanto culla della “marineria” locale.
Duplice la valenza dell’intervento: da un lato, la realizzazione di un ponte ciclopedonale del tipo mobile consente di vincere la sfida di una città non più divisa fisicamente dalla parte terminale dell’asta fluviale; dall’altro, la riqualificazione dell’ambito portuale e della Darsena permette di valorizzare un luogo altamente evocativo della cultura locale, dal forte valore simbolico per l’intera comunità.

Museo del Turismo e delle Tradizioni "Qualcosa di Noi"

Il Comune di Bellaria Igea Marina ha realizzato iniziative promozionali rientranti nell’obiettivo generale di far conoscere e favorire la frequentazione dell’area del porto canale, riqualificato grazie al contributo comunitario a valere sull’Asse 4.1.1. del POR FESR 2007/2013 con il quale è stato realizzato un ponte mobile ciclopedonale.
Gli eventi realizzati hanno caratterizzato il rilancio del porto canale e del lungo fiume, valorizzando il patrimonio storico e culturale, architettonico, ambientale e artistico.
Il Museo della civiltà costiera “Qualcosa di Noi” racconta qualcosa di noi, dove nel “noi” c’è la comunità di Bellaria Igea Marina alle prese con la necessità di darsi continuamente un’identità e essere riconoscibile agli occhi dell’altro. La promozione e valorizzazione è stata fatta all’interno della struttura del Vecchio Macello in via Ferrarin, e vi sono conservati oggetti che hanno fatto parte della storia e della tradizione delle popolazioni che hanno vissuto il porto canale ed il lungo fiume di Bellaria Igea Marina, dalle famiglie di pescatori alle prime imprese balneari e ricettive.
La promozione del museo è stata un’iniziativa al tempo stesso culturale, sociale, storica ed educativa.
I cittadini di Bellaria Igea Marina hanno fornito gli oggetti che hanno valorizzato il sito: un moscone, un vecchio registro presenze alberghiero, una rete da pesca, vecchie credenze, un juke box e tanti altri oggetti testimoni della memoria che hanno rappresentato una sorta di linea del tempo.
Il Museo “Qualcosa di noi” ha raggiunto l’obiettivo di unire la tradizione con l’innovazione, usando canali moderni e tecnologici per trasmettere valori antichi.
Una pagina facebook dedicata al museo con l’implementazione e l’aggiornamento continuo dei contenuti rappresentati nello spazio museale, un portale sulla tradizione.
Il rilancio dell’area è iniziato dalla valorizzazione e promozione del Museo del Turismo e delle Tradizioni "Qualcosa di Noi" con un’azione promozionale volta al rilancio di tutta l’area del porto canale e lungo fiume di Bellaria Igea Marina.

Info

Unità di Progetto
Telefono: 0541.343778
Fax: 0541.345844
Email: r.ferrara@comune.bellaria-igea-marina.rn.it