Città  >  La storia

La via Popilia

Antica via Romea, che costeggia il lido Adriano, quanta gente passò! Passarono i legionari, passò il gran piede dei Goti, passò il piedino di Francesca. (Alfredo Panzini, da Viaggio di un povero letterato).

Nel 132 a.c. il console Publio Popilio Lentate, tracciò sul litorale adriatico la via che prese il suo nome. La via partiva da Ariminum, l’odierna Rimini, e passando per Ravenna e Adria giungeva fino ad Altino ed Aquileia.

Più o meno il percorso della statale di oggi. Al settimo miglio attraversava un borgo che portava il nome di Bordonchio (forse da “Burdunculus” piccolo mulo), stazione di posta per le cavalcature. A Bordonchio sono avvenuti molti ritrovamenti archeologici, per la maggior parte conservati al museo di Rimini, il più famoso dei quali è la stele di Egnatia Chila.

Egnatia era una bellissima donna. Di lei sappiamo solo che apparteneva ad una famiglia agiata e forse nobile, ma non conosciamo il nome del marito. Morì forse vent’anni prima della nascita di Cristo e venne sepolta con grandi onori, secondo l’uso romano, ai lati della via Popilia.

Info

Ufficio Cultura
Via Paolo Guidi, 108 - Bellaria Igea Marina (Rn)
Telefono: 0541.343746 / 747
Email: g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it