Città  >  Storia, musei e spettacolo

Museo delle Tradizioni e del Turismo

L’edificio del Vecchio Macello di Bellaria Igea Marina ospita il museo del turismo e delle tradizioni chiamato "Qualcosa di noi".

Tutto nasce da un progetto inteso a creare un luogo in cui si ri-costruisce una comunità, dove questa presenta le sue origini, rese più tangibili dall’esposizione di oggetti, documenti e testimonianze di un’epoca che è cronologicamente ancora vicina ma che guardandosi attorno sembra essere collocata in un passato lontanissimo.
Parliamo della nascita della vocazione turistica della città, dell’intraprendenza di persone che hanno plasmato l’economia e il benessere di un paese e di un’intera regione.

All'interno si può respirare l’aria di novità e creatività che ha sempre avvolto la città e si comprende l’anima ingegnosa dei suoi abitanti anche solo osservando i manufatti e gli utensili di antichi mestieri e delle prime “imprese turistiche” a gestione prettamente familiare, stabilimenti balneari, alberghi, locande e locali da ballo.

Il prezioso patrimonio della storia di Bellaria Igea Marina raccolto in un museo che viene visitato con piacere da turisti e residenti, ai quali offre un percorso percepito in modi differenti: il turista scopre un mondo “antico”, che era il “fare vacanza” dagli albori ai favolosi anni ‘60 e ‘70, quando magari era bambino e veniva al mare con la famiglia e i bagagli stipati sul tettuccio di minuscole automobili, il residente ri-scopre le visioni e le cose che hanno popolato la sua infanzia e riconosce volti e luoghi ritratti in fotografie o cartoline ingiallite così, con un sorriso nostalgico e stupito, si ricorda di particolari e vicende che si erano persi nel passato.

Varcando la porta d’ingresso si inizia un coinvolgente viaggio nel tempo: dal lavoro dei pescatori, delle grintose pescivendole in bicicletta ai primi villeggianti, alla vita nel dopoguerra e poi l’inarrestabile evoluzione e i cambiamenti nei costumi, i divertimenti, i personaggi famosi in città, la moda, le spiagge, i bagagli, i mezzi di trasporto usati, gli oggetti della tavola, i souvenir, i primi poster e l’illustrazione pubblicitaria, la prima edicola, il primo albergo, la prima spiaggia, il primo carrettino dei gelati e i tanti stravaganti mestieri del turismo, tutto aggiunge una pennellata al grande affresco della nostra terra.
Così chi trascorrerà le vacanze a Bellaria Igea Marina, scorgerà dietro al nuovo volto della città, fatto di modernità, luci sfavillanti e strutture attrezzate, anche le tracce delle sue origini, i viottoli e la piazza in terra battuta, gli edifici bassi e decorati, la piccola spiaggia e le barche a vela.

Il museo non è un’esposizione statica, ma un continuo aggiungersi di nuovi dettagli e reperti donati e conservati per tutti, non a caso la mostra si intitola Qualcosa di noi.

Non è solo un luogo fisico, ma anche uno spazio del “ricordo” che raccoglie le testimonianze, i racconti e gli aneddoti degli ultimi depositari della memoria, i nonni e le nonne che erano i ragazzi di un tempo che hanno tante storie da raccontare, storie che raccontano qualcosa di noi, di Bellaria Igea Marina.

Una parte è maggiormente dedicata ai temi della marineria, l’altra si sviluppa intorno alla storia del turismo anche se non si deve pensare ad una divisione netta nelle due aree tematiche poiché mare e turismo, svago e lavoro sono profondamente intrecciati e l’uno il rovescio dell’altro.
Questa originale esposizione inoltre è la tappa di un percorso culturale che si snoda nella città proponendo al visitatore un collage di informazioni e percezioni che insieme formano l’essenza e l’identità del paese.
Quindi dal Vecchio Macello si possono raggiungere altri punti di interesse come il porto, il centro e la Torre Saracena sull’altra sponda del fiume, che si attraversa grazie al moderno ponte ciclopedonale che allaccia le due località di Bellaria e Igea Marina.

Info

Ufficio Cultura
Via Paolo Guidi, 108 - Bellaria Igea Marina (Rn)
Telefono: +39 0541.343746 / 747
Email: g.gori@comune.bellaria-igea-marina.rn.it